Ricerca

Twitter è il centro nevralgico delle conversazioni sulla televisione

Gli utenti Twitter amano la televisione, la guardano, spesso utilizzando due schermi contemporaneamente, e ne parlano al punto da divenire influencer per tutto ciò che ad essa è correlato.

Tali rilievi sono frutto di una recente analisi sul rapporto tra Twitter e la televisione che dimostra, ancora una volta, il ruolo centrale della piattaforma nelle conversazioni sulla TV.

Il dibattito sulla programmazione televisiva non conosce soluzione di continuità. Per rendersene conto, basta osservare questo grafico che riporta il numero dei Tweet dedicati al "Trono di Spade." Quanto detto trova riscontro anche nella ricerca condotta da IPSOS MediaCT (IpsosConnectUK) per Twitter, secondo la quale il 60% degli utenti Twitter del Regno Unito è molto interessato ai programmi TV (il 20% in più rispetto a chi non è utente Twitter).

Questi utenti manifestano il proprio interesse portando avanti regolari conversazioni dedicate ai programmi televisivi e cercando contenuti inediti senza limitarsi alle piattaforme tradizionali, ovvero anche tramite servizi on-demand, voti online e app correlate alla TV.

Gli utenti Twitter amano parlare della televisione.

Twitter è in grado di riunire gli utenti, creare veri e propri gruppi di ascolto, che guardano importanti spettacoli televisivi. Piuttosto che "restare seduto da solo a guardare lo spettacolo, puoi entrare in contatto e confrontarti con il resto del mondo". Questo aspetto è confermato anche dall'analisi IPSOS, la quale ha rilevato che il 97% degli utenti Twitter utilizza diversi schermi (smartphone o tablet) quando guarda la televisione.

Il social buzz sulla televisione spinge gli utenti a compiere diverse azioni decisive. Molti di questi utenti (il 41%) accedono a Twitter per parlare dei programmi che apprezzano. Le conversazioni su Twitter sortiscono un forte impatto, mettono in moto un circolo virtuoso: motivano gli utenti a sintonizzarsi su un canale e guardare un programma (un utente su tre afferma di avere assistito a uno show televisivo spinto dal dibattito in corso su Twitter).

Anche Darren Childs, CEO del network UKTV (@UKTV), ha posto l'attenzione su questo aspetto, rilevando che, sempre di più, Twitter è il luogo d'elezione in cui intercettare l'audience.

"Non abbiamo potuto fare a meno di notare che larga parte della nostra audience e degli opinion leader in materia di prodotti televisivi era molto attiva su Twitter", ha affermato.

A cosa porta tutto ciò? Secondo l'analisi, Twitter è la piattaforma privilegiata per le conversazioni dedicate alla televisione. Nella classifica che vede Twitter leader del settore, la piattaforma al secondo posto ha ottenuto meno della metà dei voti.

Maggiori informazioni

Per saperne di più, scarica l'infografica dedicata agli 8 motivi per cui Twitter è il centro nevralgico delle conversazioni sulla TV. (documento in inglese)

Scarica